PRENDERSI CURA DELLE EMOZIONI

PUBBLICATO IL 30 MAGGIO 2024 IN RIFLESSIONI

La cultura odierna promuove la cura della salute del corpo, l’ascolto dei suoi disturbi, delle sue disfunzioni, delle sue necessità; più o meno tutti abbiamo imparato a prevenire i problemi di salute e a intervenire tempestivamente laddove se ne crei uno, grazie anche alle campagne di sensibilizzazione. 

Sebbene questa tendenza sia da accogliere positivamente per il benessere della persona, ciò che ancora manca è un’uguale attenzione alle emozioni, vissute piuttosto come un accessorio della personalità, talvolta come un fastidio. 

Nonostante sia stata ormai superata la convinzione che le emozioni, soprattutto quelle più forti, debbano essere soffocate e represse, non abbiamo ancora compreso come curarci di esse, soprattutto quando la loro manifestazione si accompagna a percezioni di imbarazzo. Eppure è un percorso di semplici passi, che inizia con la presa di consapevolezza: le emozioni vanno riconosciute e accettate per quello che sono, cercando di capire cosa le generi e a quale funzione assolvano. 

Per poter stare bene con noi stessi e con gli altri, infatti, non serve rimuovere le emozioni – negative o eccessive che siano - ma piuttosto viverle, dare loro un senso e un valore che possa trasformarsi in una soluzione positiva, in una crescita, in un miglioramento personale e collettivo. 

A fare paura è spesso ciò che è ignoto, per questo è importante prendere consapevolezza del proprio mondo emotivo, per gestirlo, modificarlo, cambiarlo.

Saper gestire le proprie emozioni aiuta a prevenire possibili effetti tossici sull’organismo, è una sorta di difesa immunitaria che ci salvaguardia da situazioni fuori controllo di stress, con tutto ciò che ne consegue. 

Diamo dunque spazio alle sensazioni “buone” e alleniamo la cosiddetta intelligenza emotiva, ovvero la capacità di gestire i sentimenti negativi, riconoscendoli, legittimandoli, offrendo loro la possibilità di esprimersi e trasformarsi. 

Infine, un altro passo importante da compiere nella cura delle emozioni, è quello di imparare a vivere nel presente, poiché la gran parte dei sentimenti negativi sono legati alle delusioni del passato o alle preoccupazioni per il futuro. Se ci concentrassimo su ogni singolo giorno, verosimilmente scopriremmo che sono molte più le sensazioni positive di quelle negative. Impariamo ad ascoltare il corpo, le emozioni nel momento in cui le viviamo, respiriamo lentamente e apprezziamo ogni singolo battito con la fiducia nella rigenerazione dei nostri pensieri.